Il tecnico del Carpi Fabrizio Castori fa onore ai propri ragazzi, che nonostante la fresca retrocessione in serie B, hanno lottato fino all’ultimo contendendo la discesa nel campionato cadetto al Palermo.

“Mi sono complimentato con i ragazzi che sono stati splendidi –  ha affermato Castori – da gennaio in poi abbiamo fatto 28 punti, una cosa straordinaria. Retrocedere a 38 punti lascia l’amaro in bocca. Usciamo a testa alta da questo campionato”.

Unica pecca contestata dall’allenatore alla propria società è stata l’eccessiva rivoluzione operata sulla rosa al momento della promozione nella massima serie.  “Questa politica è stata sbagliata e retrocedere per un solo punto fa molto male” ha concluso il tecnico ai microfoni di Serie A Live.

Quanto invece alla sua permanenza al Carpi, Castori dichiara: “Non lo so, devo ancora parlarne con la società”.