E’ passata poco più di una giornata dalla fantastica finale degli Australian Open che ha regalato il 18esimo Slam della carriera a Roger Federer.

Uno dei trionfi meno attesi nella storia dello sport, almeno a questi livelli, si è consumato dopo un match stellare contro Rafael Nadal, chiusosi al termine di un quinto set a tratti drammatico.

Oltre a consegnare Federer (se mai ce ne fosse stato bisogno) all’immortalità, la finale di ieri ha consentito ai due vecchi leoni di risalire in classifica. Nel Ranking Atp, lo svizzero è rientrato nei top ten: da numero 17 a 10 grazie ai 2000 punti di Melbourne. Ci saranno da difendere altri buoni risultati nella prima parte della stagione, ma da Wimbledon in poi saranno tutti punti guadagnati che probabilmente proietteranno il “re” di nuovo tra i primi 3 al mondo.

Bel balzo anche di Nadal, che nel 2016 era uscito al primo turno: il maiorchino risale al 6 del ranking Atp, guadagnando tre posizioni e mettendo nel mirino Nishikori e Raonic.