I tifosi dei Golden State Warriors possono tirare un grosso sospiro di sollievo: l’infortunio di Kevin Durant è meno serio del previsto anche se terrà il fuoriclasse fuori almeno fino al termine della regular-season.

Durant dovrebbe così rientrare in tempo per i playoff, scongiurando le previsioni più pessimistiche che erano circolate dopo l’infortunio a Washington. Alla fine la risonanza magnetica ha evidenziato una distorsione al collaterale mediale del ginocchio sinistro e una forte contusione alla tibia, un quadro clinico che potrebbe risolversi entro un mese.

I Warriors, che con l’ingaggio di Durant in estate proveranno a riconquistare l’anello dopo la sconfitta contro Cleveland nelle Finals dello scorso giugno, hanno già messo sotto contratto Matt Barnes per sostituire l’ex Thunder, annullando di fatto l’arrivo ad Oakland di José Calderon.