Italia – Spagna 5-3 (d.c.r.): gli azzurri sono in finale

i convocati italiani da mancini

Europei: Italia – Spagna 5-3 (d.c.r.), Jorginho segna il rigore decisivo per la finale.

Dopo 120’ di passione, l’Italia batte la Spagna ai rigori 5-3 e conquista la finale di Euro 2020. Decisiva la parata di Donnarumma sul rigore di Morata, dopo gli errori in avvio di Locatelli e Dani Olmo. Jorginho ha segnato poi il rigore decisivo.

L’Italia ha però perso l’occasione di fare sua la partita nei 90’ regolamentari, quando dopo il vantaggio di Chiesa, Mancini ha rivoluzionato la formazione puntato a difendere il risultato.

europei di calcio 2020

La Partita. Nessuna sorpresa nelle formazioni iniziali, la Spagna ha preparato bene la partita. Il palleggio largo, l’attacco dei mezzi spazi e la fisicità hanno messo in grave difficoltà gli azzurri.

Azzurri che non riuscivano a sfruttare gli spazi lasciati dagli spagnoli, non ripartivano e facevano fatica a mostrare il palleggio tipico delle altre partite di questo Europeo. Il secondo tempo si apre sulla falsariga del primo ma alla prima ripartenza l’Italia passa: Donnarumma innesca Verratti, il centrocampista del PSG trova Insigne sulla fascia che lancia nello spazio Immobile.

La difesa della Spagna chiude ma sulla ribattuta arriva Chiesa che entra in area, porta la palla sul destro e batte Unai Simon con un preciso tiro a giro. Vantaggio arrivato al minuto 60’.

L’indicazione del minuto è molto importante, visto quello che sta per succedere. Mancini, infatti, decide di cambiare modulo e interpreti per mantenere il vantaggio e favorire le ripartenze.

Esce infatti Immobile e entra al suo posto Berardi, con Insigne che passa falso 9. L’esperimento però non funziona: la Spagna prende possesso del campo e gli azzurri sono rintanati nella loro metà campo. Alla fine, Morata trova il gol del pareggio e si va ai supplementari. Un tempo supplementare per parte (la Spagna il primo e l’Italia il secondo) non bastano e si va ai rigori.

Sia Locatelli che Dani Olmo sbagliano il primo rigore per entrambe le squadre. I successivi 5 rigori tutti a segno poi la grandissima parata di Donnarumma su Morata.

Jorginho si presenta sul dischetto del rigore e non sbaglia.

I Rigori: Locatelli (I, parato), Dani Olmo (S, alto), Belotti

(I, gol), Moreno (S, gol), Bonucci (I, gol), Thiago Alcantara (S,

gol), Bernardeschi (I, gol), Morata (S, parato), Jorginho (I, gol).