NBA, buona la prima per i Warriors

pallone di basket spalding

NBA, prima vittoria stagionale per i Warriors: superati i Lakers a Los Angeles per 114 a 121.

Nella notte è ripartita l’NBA, in campo subito i Lakers di Lebron contro i Warriors di Curry, due squadre che si devono ritrovare dopo la stagione appena passata.

La vittoria sorride a Curry, autore dell’ottava tripla doppia in carriera, e i suoi, che vincono nonostante una falsa partenza soprattutto con gli uomini dalla panchina, Nemanja Bjelica su tutti: 15 punti (6/7 al tiro), 11 rimbalzi, 4 assist e un +20 di plus/minus in 26’.

Male i gialloviola nonostante la prestazione super di Lebron (34 punti, 11 rimbalzi e 5 assist) e Davis (33 punti, 11 rimbalzi e 2 stoppate)   non supportati degnamente dal resto della squadra (Westbrook 8 punti con 4/13 al tiro e 4 palle perse).

I Warriors hanno vinto grazie a una migliore gestione della gara, senza mai tradire la propria identità e con delle idee ben precise di gioco. L’azione che riassume alla perfezione questo concetto è quella che ha portato alla tripla cruciale di Andrew Wiggins a 2:36 dalla sirena per il 115-103 Warriors.

I padroni di casa hanno cambiato molto in estate e sono, chiaramente, ancora alla ricerca della quadra, avendo rischiato molto per fornire al re una squadra di un certo tipo, che paga sicuramente l’assenza di due tiratori e di un’idea di difesa in generale.

Los Angeles Lakers: James 34 (13/23, 5/11 da tre, 3/6 tl), Davis 33, Anthony 9. Rimbalzi: James 11. Assist: James 5.

Golden State Warriors: Curry 21 (5/21, 2/8 da tre, 9/9 tl), Poole 20, Bjelica/Lee 15. Rimbalzi: Bjelica 11. Assist: Curry 10.