Serie A: 100 volte Mertens, una doppietta stende la Roma

mertens il capitano del napoli

Serie A, posticipo 28° giornata. Il Napoli batte la Roma grazie a una doppietta di Mertens.

Serie A, posticipo 28° giornata. Altro ko della Roma negli scontri diretti, questa volta è il Napoli corsaro che sbanca l’Olimpico grazie alla doppietta di Mertens che fa 100 in Serie A (tutti con la maglia azzurra).

Primo tempo perfetto degli azzurri che sfruttano le occasioni lasciate dai padroni di casa, costretti ancora una volta a schierare una difesa rimaneggiata.

La Partita. Il Napoli si presenta senza grandi sorprese di formazione, con Hysaj a destra per lo squalificato Di Lorenzo e M.Rui a sinistra. Mertens preferito nuovamente a Osimhen come prima punta.

La Roma schiera Cristante al centro della difesa, con Mancini e l’acciaccato Ibanez ai suoi lati. Dzeko e El Shaarawy lanciati dal primo minuto.

Sin dall’inizio gli uomini di Fonseca lasciano il pallino del gioco agli ospiti, che dominano il primo tempo per possesso palla e occasioni create, compresi i due gol.

Manca agli azzurri un po’ di lucidità negli ultimi 12 metri per la prima mezz’ora. Poi Zielinski guadagna una punizione dal limite che Mertens trasforma sul palo del portiere Pau Lopez, non esente da colpe.

stadio diego armando maradona

La Roma è in bambola e il Napoli raddoppia: solito lancio di Insigne a cambiare gioco, taglio di Politano che appoggia a Mertens che solo in area segna il più facile dei gol.

In realtà anche qui il portiere della Roma potrebbe fare di più, toccando la palla ma non riuscendo a ribatterla verso il campo. Subito dopo Cristante avrebbe l’occasione per dimezzare lo svantaggio ma Ospina fa buona guardia.

Nel secondo tempo la partita cambia: gli azzurri arretrano il proprio baricentro e iniziano ad aspettare la Roma, costretta a fare la partita per trovare il pareggio.

Le occasioni iniziano ad aumentare per i giallorossi, soprattutto con Pellegrini che prima non riesce a battere Ospina di testa, poi prende un clamoroso palo su un errore di Koulibaly.

I cambi per entrambe le formazioni confermano l’andamento più difensivo degli ospiti, pronti a colpire in contropiede con Osimhen, e più offensivo per i padroni di casa, sotto ancora di 2 gol.

Nel finale scintille in campo con i cartellini che fioccano (tutti gialli) per entrambe le compagini. Con questa vittoria il Napoli si porta al 4° posto in solitaria a + 3 proprio sulla Roma.