Serie A: le pagelle di Atalanta Napoli 4-2

mertens il capitano del napoli

Serie A, 23° giornata. L’Atalanta supera il Napoli con il risultato di 4-2, vediamo le pagelle della partita.

Serie A, nell’anticipo delle 18 della domenica, l’Atalanta supera il Napoli sia in campo che in classifica. La squadra di Gasperini (espulso alla mezz’ora per proteste) è ora chiamata al duro scontro con il Real Madrid.

Per gli azzurri si conferma il periodo nero, a cui si aggiunge il nuovo infortunio di Osimhen caduto male dopo uno scontro e finito ospedale (a cui facciamo i nostri migliori auguri di pronta guarigione).

Vediamo adesso le pagelle della partita.

ATALANTA

Gollini: 6. Attento nelle uscite, incolpevole sui gol. Chiamato poco in causa dagli attaccanti avversari.

Toloi: 6. Spinge meno del solito, ma la squadra non corre alcun pericolo sulla sua fascia.

Romero: 7. Prima annulla completamente Osimhen , poi segna il gol del 3-1, gran partita per lui.

Djimsiti: 6.5. Fa a sportellate con Politano e Di Lorenzo, copre le galoppate di Gosens con attenzione.

Maehle: 6. Spinge molto ma non riesce a creare grandi palle gol.

De Roon: 6,5. Buona prova di interdizione, creando una diga a centrocampo.

Freuler: 6. Compiti più di gestione che di attacco, fa buon filtro insieme al compagno di reparto (dal 78’ Pasalic: 5,5. E’ lontano dalla migliore condizione e si vede).

Gosens: 7. Costante spina nel fianco della difesa azzurra. Segna il gol del vantaggio e poi è sfortunato, e anche un po’ goffo, a segnare un autogol.

Zapata: 7. Gol e assist per lui, 4 gol alla sua ex squadra.

Muriel: 7,5. Il migliore in campo, dai suoi piedi passano tutti e 4 i gol della sua squadra, da l’impressione di poter fare male ad ogni progressione.

Miranchuk, Palomino (84’) e Sutalo, Malinovskyi (90’): SV. Entrano all’ultimo a risultato già acquisito.

NAPOLI:

Meret: 5,5. Aiutato pochissimo dalla difesa, poteva fare di più in alcune occasione, non da sicurezza al reparto.

Di Lorenzo: 5. Dalla sua parte arrivano i maggiori pericoli tra Muriel e Gosens, prende un giallo all’inizio e scompare.

MaksimovicRrahmani: 5. Pallide imitazioni della coppia di centrali tutto cuore e grinta visti 7 giorni fa con la Juventus (dal 78’ Koulibaly: 5,5. Entra e la linea perde Romero sul calcio d’angolo del 4-2)

M.Rui: 4.5. Si fa saltare sistematicamente, offre pochi spunti offensivi (dal 78’ Ghoulam: SV. Entra e subito il Napoli prende il quarto gol e la partita finisce lì).

Ruiz: 5,5. Prova a dare sostanza ad entrambe le fasi, con fortune alterne.

Bakayoko: 4. Peggiore in campo, leggero, perde il pallone che permette a Muriel di segnare il terzo gol.

Politano: 6,5. Il migliore dei suoi, fa due assist, anche se il secondo gol lo fa Gosens, e corre a tutto campo.

Zielinski: 6. Merito di segnare il gol del momentaneo pareggio e niente più.

Elmas: 4.5. Aveva il compito di non far rimpiangere il capitano, non riuscendoci minimamente, impalpabile (dal 53’ Insigne: 5,5. Gioca su un fastidio alla schiena ma ci prova fino alla fine).

Osimhen: 5. Si fa battere su tutta la linea da Romero, non riesce a sfruttare nessun pallone servitogli dai compagni.