Sinner debutto con vittoria alle ATP Finals, entrerà nella Top 10

Sinner debutto con vittoria alle ATP Finals, entrerà nella Top 10

Esordio con il botto per Sinner alle ATP Finals di Torino: battuto Hurkacz 6-2 6-2, entrerà nella Top 10.

Serata da ricordare quella di ieri per Jannik Sinner. Il tennista altoatesino ha debuttato alle ATP Finals di Torino sostituendo Matteo Berrettini, che nel pomeriggio si è ritirato per infortunio.

Nemmeno 3 ore dopo Sinner si è trovato in campo contro Hubert Hurkacz, superandolo con un netto 6-2 6-2. Con i 200 punti guadagnati con la vittoria, il tennista italiano è sicuro di entrare nella Top 10 entro l’anno.

C’è anche la possibilità di superare il turno, impresa difficile ma non impossibile. Jannik dovrebbe battere un Medvedev impeccabile e Hurkacz, già con due sconfitte, dovrebbe anche superare Zverev in un sussulto d’orgoglio per la qualificazione.

La Partita. In una cornice di pubblico incredibile, Sinner inizia la sua partita annullando una palla break al suo primo servizio, nel secondo game. Da li è un crescendo, grazie anche alla spinta dagli spalti.

Break subito nel terzo game, quarto game infuocato (ben 11 minuti per chiuderlo) dove salva addirittura quattro palle break e si porta 3-1. Hurkacz ci prova ma non può nulla e il primo set si chiude 6-2.

Nel secondo il polacco ha la palla del 0-2 ma Jannik salva e chiude definitivamente la partita. Due break conquistati, nessun servizio perso e anche il secondo set si chiude 6-2, vittoria e poi dedica a Berrettini.

“Questo torneo lo giochiamo per Matteo. Lui è un grande campione e facciamo il tifo perché si rimetta presto. Grazie, grazie mille è stato bellissimo nonostante non sia stata una partita facile, contro uno dei miei migliori amici e col ricordo della finale persa a Miami”, spiega Sinner nel post partita.