Gol di Insigne su rigore. Successo del Napoli al Maradona

gol di lorenzo insigne contro la juve

Il coraggio e la freddezza del Capitano, il cuore e l’orgoglio del Napoli.

Gli azzurri battono la Signora allo Stadio Maradona con un gol su rigore di Insigne e con una prestazione lacrime e sangue, coraggio e carattere, tecnica e corsa, attingendo a tutto il glossario calcistico che restituisce splendore e onore alla nostra Falange di Guerrieri. Dopo mezzora Chiellini colpisce al volto Rrahmani (super partita quella di Amir). Il VAR fa il suo dovere, rigore netto.

Lorenzo sulla sponda del fiume si gode la vendetta della Supercoppa e dal dischetto scarica sotto la traversa un gol che ne vale 100. Esattamente i suoi 100 gol con la maglia azzurra, una tripla cifra raggiunta nella madre di tutte le Sfide e nella gioia più sublime. La restante ora è una battaglia per uomini veri.

Il Napoli si prende tutto con “garra” e autorevolezza. Il veleno stavolta c’è, ed è servito all’ora di cena tutto per la Signora. Il Napoli trionfa e cambia il vento della storia.

Sono felice per il traguardo dei 100 gol e per questa vittoria”. Lorenzo Insigne uomo del match contro la Juve. Il capitano protagonista del successo azzurro con un rigore pesante e decisivo.

Raggiungere quota 100 mi dà grande felicità, è una emozione unica perchè ci sono arrivato con la maglia della mia squadra del cuore. Per un napoletano è una gioa speciale e voglio dedicarla ai tifosi ed a mia moglie per il giorno di San Valentino”

“Oggi abbiamo lottato tutti insieme, è stata una vittoria del gruppo, siamo stati compatti per cercare con tutte le forze questa vittoria”.

Sul rigore: “ero sereno, sono andato a tirare sapendo di avere la fiducia del mister e dei miei compagni. Mi dispiace per aver sbagliato in Supercoppa, ma adesso guardiamo avanti”.

La squadra ha disputato una gran partita nonostante le difficoltà“. Gennaro Gattuso esprime la sua soddisfazione per il successo del Napoi sulla Juventus.

Abbiamo fatto la gara che dovevamo fare. I ragazzi hanno dato tutto, hanno mostrato spirito di sacrificio, hanno saputo soffrire e li ringrazio per la prestazione”.

“La Juventus forse meritava di più, ma noi siamo stati bravi a esprimerci nel miglior modo anche se siamo contati per gli infortuni. Personalmente ho il grande rammarico di non aver mai potuto disporre della rosa al completo in questa stagione”.

“Adesso spero che possiamo recuperare gradualmente tutti e di poter giocarci le nostre possibilità. Siamo attaccati al gruppo di vertice e questo nonostante alcune prestazioni che purtroppo hanno lasciato a desiderare”.

A fine match c’è stato l’abbraccio del gruppo. “Io non ho mai avuto dubbi sulla disponibilità e sulla fiducia di quest ragazzi, altrmenti me ne sarei già andato. Voglio fare i complimenti a tutti, lavoro con caciatori che mi danno tutta la loro disponibilità. Oggi l’esempio è quello di Rrahmani che ha sfoderato una grande prova nonostante quest’anno gli abbia dato poco spazio“.

Adesso guardiamo avanti, c’è tenpo per crescere, migliorare e riavere tutti gli uomini al massimo per il prosieguo della stagione”.

Manca il boato dell’Arena Maradona, ma c’è l’urlo virtuale di un intero popolo. Nella notte che annuncia San Valentino batte fortissimo il Cuore Azzurro!

Napoli: Meret, Di Lorenzo, Maksimovic, Rrahmani, Mario Rui, Bakayoko, Zielinski (64′ Elmas), Politano (65′ Fabian Ruiz), Insigne (88′ Lobotka), Lozano, Osimhen (75′ Petagna). A disp.Contini, Zedadka, Contini, Cioffi. All.Gennaro Gattuso

Juventus: Szczesny, Cuadrado (46′ Alex Sandro), De Ligt, Chiellini, Danilo, Chiesa, Rabiot, Bentancur (72′ Kulusevski), Bernardeschi (63′ McKennie), Ronaldo, Morata. All. Andrea Pirlo

  • Arbitro: Doveri di Roma
  • Marcatori: 31′ L. Insigne rig.
  • Note: Di Lorenzo, Chiellini, Rabiot, Bakayoko